Go to Top

Trekking Monte Amiata – Domenica 22 Ottobre

trekking bagni san filippo

DA VIVO D’ORCIA A CAMPIGLIA D’ORCIA E ALLE TERME DI BAGNI SAN FILIPPO

PARTENZA: ore 7.00 Piombino v. L. da Vinci ore 7.15 Riotorto ore 7.30 Follonica(Rondelli)
DIFFICOLTA’: (E)media lungh. 14 km
VIAGGIO: bus
COSTO: 15€ soci 21€ non soci (+ l’eventuale ingresso alla piscina)
TERMINE ISCRIZIONI: 16 ottobre o al termine dei posti disponibili

PROGRAMMA
Il nostro percorso inizia dal centro di Vivo d’Orcia scendendo verso la parte più antica del paese(nella parte finale la strada costeggia un bosco di abeti bianchi chiamato Abetina del Vivo che costituisce uno dei pochi nuclei autoctoni della Toscana) attraversando il torrente Vivo con un caratteristico ponte in pietra. Qui, sulla destra, si scorge il Palazzo Cervini della metà del 1500, e infine, passando sotto un arco troviamo l’Eremo che fu eretto sulle rovine di un monastero camaldolese che fondò San Romualdo.
Dell’insediamento rimane il Borgo Principale, caratterizzato da antichi fabbricati, e la chiesa di San Marcello con lo stemma della famiglia Cervini in facciata.

Il nostro percorso continua inizialmente con una larga strada con alberi secolari e altissimi per proseguire poi in campi abbandonati fino ad arrivare alla sorgente dell’Ermicciolo dove troviamo, protetta da una recinzione metallica, la struttura in pietra trachitica dal cui interno partono le condotte dell’acqua per Siena e tutta la sua provincia.
Di fianco alla rete si trova una scalinata che porta al pianoro su cui sorge la chiesetta romanica dell’Ermicciolo, il piccolo oratorio di San Benedetto, caratterizzata da una semplice architettura romanica, ha una sola navata. L’abside è semicircolare e in facciata si vedono una serie di arcatelle pensili sostenute da mensolette e da due colonnette che dividono il complesso decorativo in tre parti.

Proseguiamo il nostro cammino fra castagni e faggi fino a raggiungere la Rocca di Campigliola. La torre è l’unico resto della Rocca di Campigliola, una
vecchia fortificazione di avvistamento, costruita a controllo della antica via Francigena che percorreva la vallata. Situata sul crinale dello sperone roccioso che sovrasta il paese di Campiglia d’Orcia; oggi è in rovina e si raggiunge solo a piedi seguendo con quello che resta dell’antica strada con i muri a secco.

L’antico fortilizio sovrastava il borgo e il castello di Campiglia, appartenne fino alla fine del X secolo ai Conti Aldobrandeschi e passò a far parte del dominio della potente famiglia Visconti nel XII secolo. Scenderemo a Campiglia d’Orcia e la visiteremo iniziando dalla rocca, il punto più alto, dove il panorama sulla Val d’Orcia è fenomenale e continueremo passando dagli stretti vicoli fatti di scale per poi ritrovarsi alla chiesa di S. Biagio prima di ripartire per Bagni S. Filippo… […]

,

Una risposta di "Trekking Monte Amiata – Domenica 22 Ottobre"

  • Tania
    11 ottobre 2017 - 09:37 Rispondi

    Come si fa per prenotarsi?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *